“La Filosofia del Buco” di Federico Bellini

Oggi voglio provocarvi e parlavi di un concetto veramente profondo, ovvero quello del Buco. Si, avete capito bene, perché un Buco, così come riportato dal dizionario della lingua italiana, è una “piccola cavità variamente profonda o piccola apertura per lo più tondeggiante“. Di buchi al Mondo, e ancor più nell’Universo, c’è ne sono tanti, di varia natura, grandezza e forma, ci sono i buchi nell’acqua, nel terreno, nelle rocce, nelle pareti, ci sono i Buchi Bianchi e i Buchi Neri nel Cosmo, ma ci sono anche i buchi neri con i peli intorno… (!)

Ci sono i buchi di memoria, i buchi che si fanno coloro che si drogano, ma quello su cui verte il mio ragionamento sono tutti quei buchi che producono un qualche piacere, specie carnale (e per carnale intendo sessuale). Il Sesso, lo sappiamo, racchiude al suo interno un’Energia potentissima tanto che in molte culture, filosofie o religioni della Terra, veniva utilizzato per raggiungere Elevati Stati di Coscienza, come, altresì, da altre correnti più negative (Sette, Magia Nera, etc.) è stato utilizzato, invece, per dominare, avere potere sulle persone, portare alla perdizione, etc.

Anche Salvador Freixedo si schierò con questa linea di pensiero, infatti, egli dichiarò in suo libro: “Insisto di nuovo sul fatto che non sto predicando una sessualità libera e senza freni. Paragono il sesso all’alcool e all’eroina. Sono tre grandi tentazioni per l’essere umano che se praticate razionalmente lo aiutano (l’eroina, in forma di morfina, è molto utile in medicina come rimedio palliativo), ma che allo stesso tempo sono un grande pericolo per l’enorme attrazione che esercitano su di noi, e infatti sono causa di milioni di disgrazie e di morti.” Tutta questa riflessione è per dirvi che il Sesso è innegabilmente, una fonte inesauribile di Energia, un’Energia che viene sfruttata e utilizzata, tramite i nostri Corpi, per essere veicolata e trarne fonte di nutrimento.

Anche perché, se ci pensate bene, la Sessualità così sfrenata dei nostri tempi, e che nella Pornografia ha trovato l’apice della sua massima espressione a livello globale e di massa, induce le persone a credere che il Sesso sia semplicemente un gioco, un divertimento, se vogliamo ricreativo, o una necessità da soddisfare, che tutti dovrebbero praticare liberamente, senza considerare che le dinamiche che si nascondono dietro sono quelle tipiche di un vero e proprio sfruttamento, sia fisico che emotivo.

E qui si ritorna alla storiella iniziale dei buchi, perché se ci pensate bene, quando qualcuno ha la necessità irrefrenabile (tutta ormonale e soprattutto mentale) di soddisfare un piacere, – e che alla fine, come ben sappiamo, dura solo una manciata di minuti -, esso conduce le persone a non trovare un unione con il partner, quanto semplicemente un Buco per sfogare i propri istinti, con qualsiasi partner si dimostri disponibile e, consciamente o meno, che cerca le stesse necessità. I Parassiti agiscono proprio così, si nutrono dell’Energia che riescono a ricevere dall’altro, dal parassitato, dalla loro Vittima (Passiva) di turno.

Per concludere: la vera Sessualità la si esprime solamente quando due Corpi si uniscono, non solo fisicamente, ma anche spiritualmente (o ancora meglio, naturalmente), raggiungendo così una comunione ad un livello decisamente superiore (pensate al Tantra, quello orientale, certamente non quello occidentale!), perché fino a quando ci saranno persone che intenderanno il Sesso come solo uno sfogo o uno pseudo-piacere personale, sia per scaricare un istinto, o al contrario, riempire un vuoto, si continuerà a perpetuare il tipico comportamento di un Parassita che si nutre esclusivamente dell’Energia altrui.

Perché la stragrande maggioranza dei nostri conflitti nasce proprio per un disequilibrio della propria Energia Sessuale. Le donne un tempo la reprimevano, sottomettendosi all’uomo di casa, oggi invece ne fanno una conquista e ne rivendicano una legittima libertà, anche di espressione. L’uomo, seppur un tempo padrone, doveva comunque gareggiare con i propri simili ad essere più forte, prestante, perché inconsciamente doveva far prevalere la sua supremazia, un tempo animale, capace di saper rigenerare la propria stirpe a suon di fiumi di Sperma, sperperato in ogni angolo del Mondo; e dove non vi arrivava con il suo membro, lo faceva ovviamente con le armi: clave, spade, lance, missili, persino testate atomiche e tutte, ovviamente, dalla forma fallica.

Se non c’è equilibrio c’è disarmonia, e proprio li dove si accumula nascono tensioni, malumori, malattie, sia psichiche, fisiche e astrali. Quella sessuale è una tra le Energie più potenti perché è il punto di congiunzione tra il Materiale e il Divino, per questo motivo è tanto criticata, soggiogata, moralizzata, legalizzata, osteggiata e repressa. E fintanto non impareremo a saper gestire al meglio tale Energia, qualsiasi tentativo per una propria crescita interiore sarà del tutto vana. Perciò, imparate ad amarvi, riscoprite la vostra nudità, il piacere che vi procura, e che vi nutre, sia che siate da soli o in compagnia, perché se la Spiritualità significa raggiungere l’Inconoscibile, sappiate che più inconoscibile del Sesso, forse, nell’intero Universo non c’è nient’altro.