“Federico Bellini è in edicola nel numero di aprile (2018) della rivista XTimes”

… tra pochissimi giorni, Federico Bellini sarà di nuovo in edicola nel numero del mese di aprile di XTimes, sia in versione cartacea che in pdf su http://ezpress.it

«Quando sogniamo, il cervello funziona indipendentemente dalla nostra volontà. Ci sono fasi, più o meno lunghe, dove le interazioni si fanno complesse e spesso ci portano a dimenticare ciò che abbiamo sognato. Sogniamo sempre, ogni notte, e quando ci svegliamo è come se avessimo un programma che si attiva per cancellare, in qualche modo, tutte quelle informazioni oniriche che abbiamo ricevuto durante le ore notturne di sonno. A volte accade, mentre sogniamo, di prendere coscienza di quello che stiamo sperimentando a livello onirico, tanto che vorremmo persino svegliarci per lasciarne memoria scritta. Ci svegliamo, magari per qualche istante il ricordo permane, ma poi lentamente scompare e nel momento in cui tentiamo di metterlo su carta, la penna non si muove, e la pagina rimane vuota. Ma perché accade questo? A volte è un processo naturale della nostra Mente, in quanto immagazzina talmente tante informazioni che non appena si riattiva in modalità cosciente, ha come la necessità di resettarsi per ricominciare da zero, specie ad inizio giornata. Altre volte è un Parassita o una qualche Entità, che specie a seguito di alcuni sogni un tantino fuori dall’ordinario, ha questa necessità di cancellare quanto è avvenuto mentre eravamo incoscienti...»